Amici sul ring, Amici nella vita

Scritto da admin on . Postato in News

image1 Sabato 12 maggio presso la piastra polisportiva della Parrocchia di San Giuseppe a Padova, si è tenuta la bellissima serata voluta dal Circolo Noi della comunità di San Giuseppe ed organizzata da PadovaRing 1948 del Maestro Massimiliano Sarti. Contro ogni pregiudizio di violenza nella boxe, una serataricca d’emozioni, sicuramente in ambito sportivo, ma anche e forse in particolar modo dal punto di vista del “meta-messaggio”trasmesso a tutti i presenti, alcuni dei quali partecipi per la prima volta ad incontri di pugilato dal vivo. E’ stato messo KO quell’invalicabile confine che relegava la “noble art” al di fuori d’ogni parrocchia della città. Qualcosa di diverso è avvenuto perché il giovane ed energico Don Enrico Luigi Piccolo, ha accettato il guanto della sfida dandoil suo benestare all’organizzazione di “Amici Sul Ring, Amici nella vita”, consapevole che sarebbe stato un round molto lungo da affrontare quello delle eventuali polemiche per quest’attività proposta così diversa dall’ordinario, polemiche che invece non ci sono mai state, anzi vi è stato tanto entusiasmo e sentita partecipazione. Grande merito all’impegno del Presidente del Circolo Noi, Francesco Carpesio, ed alla organizzazione comunicativa di Sara Melchiori, che hanno saputo preparare la comunità parrocchiale e vorremo dire la città tutta, a quest’evento, preceduto giovedì 10 maggio da una ricca conferenza stampa. La manifestazione è stata introdotta con la presenza sul ringdi Don Enrico e del Dott. Nicola Bernardi della cooperativa sociale Tren de Vie. Una testimonianza diretta degli anni di collaborazione positiva nel reinserimento sociale ed educativo e della sinergia che il percorso sportivo e sociale con PadovaRing ha saputo dare ai giovani e alle loro famiglie. Al microfono del ring announcer Enrico Barasciutti, si sono alternate citazioni e stralci di testi letterari selezionati dal giornalista del Gazzettino e della Gazzetta dello Sport, Ivan Malfatto, che attraverso una ricerca partita da “la Prima Lettera di San Paolo ai Corinzi” ed arrivata fino a “Lo sfidante” di Felix Xavier Toole, ha saputo dimostrare come il fascino della boxe abbia interessato il mondo della cultura fin dai tempi più antichi. Con la chiamata sul ring di tutti i venti gli atleti e la benedizione impartita da Don Enrico, poco dopo le 19 è suonato il primo gong che ha dato inizio alla boxe combattuta e non più raccontata. La cronaca sportiva di questo sabato, iniziato dopo un violento temporale che ha lasciato l’aria tersa e ha permesso di vivere dieci incontri di pugilato dilettantistico, ai comandi del commissario di riunione Gemma Della Vedova e della quaterna arbitrale formata da Sara Brusaferro, Stelvio Boaretto, Alberto De Carli e Denis Incanuti è la seguente: Aprono le danze la Treviso Ring con Giandomenico Davide che vince ai punti vs Zambon Fabio boxe Cavarzere. Il nuovo arrivato alla scuderia bianco rossa lo Youth Abu Najy vince ai punti vs Gabrieli Alex Riviera del Brenta boxe. Il terzo incontro vede salire sul ring lo junior Carraro Alessandro vs l’imbattuto di Merano Garber Davide incontro pari. È la volta di Zaramella Lara che vince ai punti dimostrando buone doti tecniche vs Damasio Cindy della Riviera del Brenta. Quinto mach Bicciato Matilde che perde ai punti vs Zoccante Francesca della Cuba Boxe verdetto molto discutibile, comunque una grande prestazione in vista dei Campionati Universitari. Lo studente universitario Friulano Pessotto Gianni perde ai punti vs Giandomenico Nicolò della Treviso Ring. Zornetta Giorgia perde ai punti vs Finotto Sara comunque grande prestazione della nostra guerriera Giorgia che cresce incontro dopo incontro. Marcon Federico pareggia vs D’angelo Lorenzo della Voghera boxe. Musella Antonio perde vs Penzo Matteo boxe Cavarzere Jbalia Ghassen vince vs Ahmadzai della Cavarzere boxe ma viene squalificato per un doppio bendaggio alla mano. Il tecnico Sarti si ritiene soddisfatto nonostante i verdetti dei giudici e ringrazia i suoi tecnici Rigato Gabriele e Maragno Flavio per la ottima gestione dei nostri atleti. A metà serata piccola pausa con la consegna delle targhe celebrative di questo primo appuntamento con la boxe in parrocchia, consegnate nelle mani proprio di Sara Melchiori e di Marco Ilotti Presidente del CSI, che ha voluto patrocinare questa manifestazione. Un palcoscenico dedicato alla boxe diverso dal consueto, con la comunità parrocchiale di San Giuseppe entusiasta di questo evento che elegge una volta in più il pugilato targato PadovaRing 1948 al più alto concetto di “Noble Art”.

  IMG_1353 IMG_1355 IMG_1354