Incontri del 25 Febbraio

Scritto da admin on . Postato in News

Grande pomeriggio di boxe presso la palestra Fighting Center di Tombolo. Tombolo_25_Febbraio_1 Bella location,ottima organizzazione e incontri all’altezza della situazione. Buono il bilancio per la Padova Ring con quattro vittorie e due sconfitte,e ottimi anche i quattro match che completavano il programma.  Apre le danze Giorgia Belviso che opposta alla vicentina Idrissi si impone sulla volonterosa e irruenta avversaria grazie alla sua esperienza e una maggior precisione. È poi il turno dello junior Alessandro Carraro,al debutto con i nuovi colori della Padova Ring,opposto al pordenonese Nkrumah. Carraro parte molto bene poi cala nel finale di gara e perde di stretta misura. Senz’altro da rivedere,il ragazzino ha comunque dei buoni numeri. Stessa sorte per Novica Jovanovic che riesce a contenere gli assalti del vicentino Finetti solo nella prima ripresa poi la sua maggior tecnica deve soccombere alla continuità dell’azione del suo avversario. Tocca poi a Ghassem Jbalia che si impone senza problemi su un pur bravo della Boxe Bassano. Vittoria col brivido invece per Alessandro Lazzarotto che dopo aver dominato la prima ripresa sul vicentino Albiero atterrandolo due volte subisce un atterramento nella seconda ripresa. Nella terza ripresa mantiene la concentrazione e fa valere il suo tasso tecnico superiore vincendo con pieno merito. Vince anche il gioiellino di casa Sarti,Akrem Aouina,opposto al coriaceo napoletano Turboli. Akrem dimostra una netta superiorità tecnica ma scade ancora in atteggiamenti istrionici e guasconi assolutamente non necessari. Quando riuscirà a colmare le sue lacune caratteriali potremo forse ammirare un campione. Negli altri match buona la prima per lo schoolboy Pittarello della Boxe Albignasego,conferme per i ragazzini terribili della Vita Verona Zancarli a Adami(al suo esordio da elite) e infine un po’ di amaro in bocca per l’esito della sfida tra i supermassimi Tonishev e Rossano. I due giganti danno vita a una prima ripresa spettacolare,poi si feriscono a vicenda  e l’arbitro sospende il match finito con un verdetto di pari “tecnico”. Solo una piccola macchia comunque nel quadro di una riuscitissima giornata di noble art.